LICEO
CLASSICO LINGUISTICO
SCIPIONE MAFFEI
Verona
Medaglia d'oro ai Benemeriti
della Scuola, della Cultura, dell'Arte
Comitato genitori

 

Il Comitato dei Genitori del Liceo Maffei è attivo dal 1997. Il ruolo del Comitato dei Genitori è importante all’interno dell’Istituto scolastico, poiché permette di dare voce ai genitori in forma auto gestita e con possibilità di interventi, in casi ritenuti appropriati, anche presso il Consiglio di Istituto.

 

 

 In particolare, il Comitato dei Genitori (CdG) è uno spazio democratico in grado di garantire a tutti i genitori una partecipazione attiva alla vita della Scuola: i genitori hanno i propri rappresentanti nei Consigli di Circolo e d’Istituto. Ma quanti genitori sanno chi li rappresenta? E quanti rappresentanti svolgono consapevolmente il proprio ruolo andando oltre una mera presenza formale? Il Comitato dei Genitori è uno spazio che permette la discussione, la conoscenza reciproca, il confronto e, soprattutto, l’elaborazione di problemi, temi e proposte da sottoporre all’esame delle altre componenti. Il Comitato è anche uno spazio in cui i genitori possono esprimere liberamente la propria opinione e sentirsi partecipi fino in fondo dell’educazione dei propri figli.

 

Il Comitato inoltre permette il flusso d’informazioni tra i genitori rappresentanti di classe e quelli del Consiglio d’Istituto (CdI) e viceversa: in quanto tale esso rappresenta uno strumento utilissimo per informare e formare i genitori dei propri diritti e doveri, ed è un’interfaccia indispensabile tra le famiglie e la scuola.

Il Comitato è uno strumento per l’elaborazione di proposte e per la focalizzazione di problemi ampiamente condivisi: esso ottimizza l’impegno e le energie volte alla risoluzione dei problemi di tutti e, contemporaneamente, è in grado di limitare l’impatto di quelle rivendicazioni e istanze di carattere prettamente personale che sono sempre difficili da gestire da parte delle componenti chiamate a farsene carico.

Il Comitato può svolgere una funzione di controllo e di stimolo affinché le varie componenti rispettino e adempiano ai doveri cui sono chiamate. 

Il Comitato è un’associazione di fatto: in quanto tale esso ha il potere di formulare proposte e di esprimere pareri in merito ai Progetti di Offerta Formativa (POF, Regolamento dell'Autonomia,

DPR 275/99): tale prerogativa è esclusiva del CdG e ne sono esclusi i rappresentanti in quanto tali (rappresentanti di Classe e Interclasse e rappresentanti nel CdI).

 

Il Comitato è un importante alleato della scuola nelle “battaglie” per la qualità del servizio: in particolare per quanto concerne la messa a norma delle strutture scolastiche (sicurezza degli edifici), la tutela della salute degli alunni e dei lavoratori (sicurezza igienico-sanitaria): difatti, come già abbiamo avuto modo di constatare nei mesi scorsi e in quelli a venire, il Comitato dei Genitori può coadiuvare le azioni intraprese dalla scuola presso gli enti locali e le amministrazioni comunali.

Il Comitato interpreta e rappresenta la scuola nel suo contesto territoriale: le famiglie vivono direttamente i problemi legati al territorio ed interpretano direttamente le esigenze legate al suo sviluppo. La scuola, in quanto luogo culturale ed educativo, deve collaborare con le famiglie a che i suoi progetti trovino una rispondenza adeguata con le esigenze territoriali.

Infine, il Comitato dei Genitori è un importantissimo strumento di partecipazione alla vita politica della scuola: in quanto organo di espressione dei genitori, il Comitato può costituirsi come luogo di iniziativa politica per la difesa del diritto alla democrazia nel governo della scuola. Anche a fronte della riforma della Scuola e dei suoi organi di Governo (OO.CC.), si ritiene di estrema importanza che i genitori dispongano della possibilità di intervenire e, eventualmente, prendere posizione relativamente a questioni che li coinvolgono direttamente, modificandone rappresentanze, ruoli e possibilità di intervento. L’eventuale indebolimento del ruolo dei genitori nel governo della scuola ci sembra ancora più significativo per il decentramento che affida agli organismi territoriali molte tra le competenze precedentemente gestite centralmente.

 

Il Comitato dei Genitori della nostra scuola, attualmente, è composto solo dal Presidente (con il supporto del Presidente del Consiglio d’Istituto), poiché non riusciamo ancora a coinvolgere debitamente tutti i genitori – in particolare i rappresentanti di classe, che non comprendono che è un diritto/dovere partecipare al Comitato, come ho cercato di illustrare in queste poche righe di presentazione (per eventuali approfondimenti www.genitoriescuola.it). Mi auguro che, grazie alla possibilità che ci ha dato il Preside di avere la casella di posta elettronica della scuola per tutti i genitori rappresentanti di classe (sono già state consegnate le credenziali individuali), da ora sarà più agevole e veloce comunicare ed essere sempre informati sulle attività del Comitato. 

Nello spazio dedicato al Comitato dei Genitori sul nuovo sito del nostro Liceo sarà pubblicato lo Statuto del CdG del Maffei, ogni convocazione con il rispettivo ordine del giorno e i relativi verbali.

Con la speranza di riuscire quindi a ripristinare un Comitato come previsto dallo Statuto, che vi prego caldamente di leggere, cerchiamo di utilizzare al meglio la novità tecnologica che il nostro Istituto ci mette a disposizione, in modo da dialogare più facilmente, comunicando anche tramite e-mail.

 

Grazie fin d’ora a tutti i genitori per la loro attiva e consapevole partecipazione alla scuola dei loro figli.

 

La Presidente del Comitato dei Genitori

 

Vanessa Olivieri

vanessa.olivieri@liceomaffeivr.it" data-mce-href="mailto:vanessa.olivieri@liceomaffeivr.it">vanessa.olivieri@liceomaffeivr.it


Pubblicata il 14 ottobre 2015

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.