LICEO
CLASSICO LINGUISTICO
SCIPIONE MAFFEI
Verona

L’educazione nella scuola consiste nella promozione dei valori più elevati dell’uomo e si realizza mediante la testimonianza, che opera nella relazione interattiva.

Il docente, nell’esercizio dell’attività didattico-formativa, educa ed è soggetto di educazione. Il discente, nei processi di apprendimento, è soggetto di educazione e svolge egli stesso un’azione educante nei confronti del docente.

La dignità umana

La dignità umana istituisce il valore assoluto dell’uomo e fonda tutti i diritti della persona e di ogni popolo, gruppo umano od etnia.

Il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro   diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo” (Preambolo Dichiarazione universale dei Diritti dell’uomo).

Il principio fondamentale che ispira e guida tutta l’opera educativa della scuola è il riconoscimento e la promozione consapevole, libera e responsabile della dignità umana nella pluralità delle sue manifestazioni, dimensioni ed identità.

I diritti umani 

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità” (Costituzione italiana, art. n. 2).

Tutti i diritti umani, sanciti dalla Costituzione italiana e giuridicamente codificati dal diritto internazionale, formano il quadro valoriale di riferimento del disegno educativo.

Essi sono garantiti in ogni ambito dell’attività scolastica ed attivamente esercitati nei processi formativi attraverso la ricerca-azione didattica dell’insegnamento e dell’apprendimento.

La libertà

La libertà è il valore che incarna e pone concretamente in atto la dignità di ciascuno: essa è coltivata e promossa, nei differenti processi di apprendimento, al fine di sviluppare ogni peculiarità della persona, il suo spirito critico e la capacità creativa. La scuola insegnando ad apprendere, insegna ad essere e valorizza l’unicità dell’identità di tutti gli studenti.

La responsabilità

Tutti i soggetti che operano e collaborano nella scuola e/o in relazione con essa svolgono il loro compito in un regime di responsabilità individuale e/o collettiva: ognuno fornisce il proprio contributo, che è unico e di valore, si fa carico delle funzioni che gli competono e risponde agli impegni del suo ruolo, nel rispetto delle norme condivise.

La responsabilità, che per natura è aperta e risponde agli altri, impegna la scuola nell’opera di interlocuzione ed interazione con la società civile; la rende soggetto protagonista, riserva critica e testimone di valori.

La pace 

La pace vive e cresce nell’esercizio attivo dei diritti umani, si esplica nel confronto rispettoso e trasparente delle posizioni di tutti, in quanto ogni persona è soggetto portatore di valori, bisogni, interessi, convinzioni, identità e si pratica nella conflittualità nonviolenta, aperta ed attenta alle molteplici e differenti istanze di ciascuno.

L'intercultura

Apparteniamo tutti allo stesso pianeta e siamo “tutti membri della famiglia umana”, che si configura, si esprime e vive nelle differenti tradizioni, costumi e civiltà.

La scuola favorisce e sostiene l’incontro e i processi di inclusione dell’altro attraverso la prassi del dialogo interculturale.

La differenza contribuisce a determinare e a qualificare l’identità di ciascuno e concorre alla crescita umana, culturale e civile di tutti.

La cittadinanza

La cittadinanza tutela e promuove ogni persona nella sua integralità; si sostanzia e diventa reale nella democrazia criticamente vigile, partecipativa e planetaria.

Compito della scuola è formare cittadini che, radicati sui valori fondanti della nostra tradizione nazionale, siano nello stesso tempo cittadini italiani, europei e del mondo capaci di attenzione critica e di impegno concreto nei diversi contesti sociali.

L'ambiente

Il pianeta terra, luogo di vita, è patrimonio universale dell’umanità e delle generazioni future per il suo valore naturale, storico, culturale e scientifico. La scuola si impegna per sviluppare una cultura ecologica a misura d’uomo e rendere attivo il rispetto per l’ambiente.

La giustizia 

La giustizia si fonda sul riconoscimento dell’uguaglianza dei diritti e dei doveri di tutti e si realizza nel rispetto e nell’osservanza responsabile delle regole. La scuola opera in un regime di legalità e ne diffonde il senso.

La bellezza

La bellezza è gioia cosmica e pienezza di vita in cui ogni persona, nell’incontro con se stesso, con l’intera umanità e l’universo mondo, giunge al compimento del capolavoro della propria esistenza.